giovedì 22 novembre 2007

Prof di giorno, e pornodiva di notte. E' Madameweb, da Pordenone con furore.

Prof di giorno, e pornodiva di notte: sembra una storia da provincia, e invece è la vera vita di Anna Ciriani, professoressa di Lettere di Pordenone. Divenuta famosissima in rete dopo che un video con la sua "prestazione" alla fiera dell'Eros di Berlino è stato messo su Youtube, oggi si ritrova in mezzo alle polemiche.

Cosa faceva in questo video? Beh, potete vederlo da voi: gira nuda per tutta la fiera non disdegnando le "attenzioni" di ogni genere dei fan, che a dire il vero sembrano talmente allupati da non aver mai visto una donna in vita loro!

Come al solito si è scatenato il dibattito: giusto o sbagliato? La vita privata di stella del porno può interferire con la vita pubblica di professoressa? E via difese e offese di colleghi e persone comuni, di fronte a cui la porno prof non si arrende, e anzi! L'ultimo post sul suo blog (che cito da Repubblica, perchè provando ad entrare me lo dà come chiuso) lo ha firmato addirittura col suo nome, difendendo le sue scelte di vita.

Anche perchè
Madameweb, a quanto pare, nel lavoro non rischia nulla. «L’attuale normativa scolastica non può interferire negativamente con il superamento dell’anno di prova nel ruolo docente, per la partecipazione dell’insegnante a video o reportage fotografici», ha dichiarato all'Espresso Stefano Caravelli, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale. Dalla fine degli anni 90 infatti è stato cancellato il requisito del dovere morale d’un comportamento irreprensibile, per il personale della scuola.

Ora: voi che ne pensate? Che fareste se fosse questa la professoressa di vostro figlio? :)


Il dibattito è aperto....


Qui sotto l'articolo di ieri da Repubblica.it. Il servizio deve essere stato visto da parecchie persone, se è vero che tutti e due i video che giravano su Youtube, ieri perfettamente visibili, oggi sono tutti stati rimossi.
Ma per i fan è ancora possibile vederlo su Google Video (il link lo trovate sopra). Non so per quanto...

Anna Ciriani insegna in una scuola di Pordenone. I suoi alunni
tappezzarono i bagni con le sue immagini hard trovate sul web

PROF DI GIORNO , PORNODIVA DI NOTTE
MADAMEWEB TRA BLOG E POLEMICHE

Alla fiera dell'eros di Berlino, a fine ottobre, è stata un'attrazione
e il video che testimonia il suo successo è finito su YouTube

SI FA CHIAMARE Madameweb, come un personaggio dell'Uomo Ragno, ed è una vera signora della Rete: sono a decine i siti per adulti che parlano di lei. E in cui la si vede in azione. Fin qui nulla di strano. Se non fosse che Madameweb non è soltanto una delle icone hard della rete, ma anche un'insegnante di Lettere in una scuola media di Pordenone. Una "porno-prof", insomma.

Cinque anni fa alcuni alunni avevano scoperto su internet le foto hard della loro insegnante e, dopo averle stampate, avevano pensato bene di tappezzare i bagni della scuola con commenti non proprio edificanti. Da lì nacque una querelle, anche legale, che si trascinò fino all'anno scorso quando i genitori dei ragazzi, venuti a conoscenza che la professoressa era stata assegnata nuovamente allo stesso istituto, tempestarono di telefonate il dirigente scolastico minacciando di non mandare più a scuola i propri figli. Alla fine lo scandalo fu messo a tacere con un trasferimento "diplomatico" dell'insegnante ai corsi serali per adulti delle 150 ore, in un Istituto della provincia.

Ma, a quanto pare, Madameweb non ha rinunciato al gusto della trasgressione. Ed è scoppiato un nuovo putiferio a causa della sua ultima "impresa": la provocante "porno prof" ha partecipato all'ultima edizione di "Venus", la fiera dell'Eros tenutasi a Berlino dal 18 al 21 ottobre scorsi. Secondo quanto raccontano gli addetti ai lavori, la performance estemporanea di Madameweb è stata uno dei
momenti più bollenti della rassegna. E il successo di pubblico ottenuto in occasione della fiera è stato poi amplificato a dismisura dalla Rete. Su YouTube impazza un video di cinque minuti che riprende l'esplosiva professoressa completamente nuda sull'autobus, in metropolitana, mentre cammina per strada. E poi in fiera dove Madameweb si fa fotografare e accarezzare da un gruppo sempre più folto di occasionali fans.

La partecipazione alla fiera dell'erotismo e la conseguente esposizione mediatica hanno creato un nuovo caso ripreso, non senza morbosità, dai quotidiani locali. E anche sul web il tam-tam è ripreso.
Un collega della professoressa nel suo blog ha sollevato la questione dell'etica degli insegnanti: "La vita privata", scrive il prof-blogger, "conta, e conta eccome. Conta per le famiglie. Conta per la Scuola. Conta per il ruolo che lei ha nei confronti degli alunni. Conta per le istituzioni, e anche per chi le ruota attorno".

La risposta di Madameweb non si è fatta attendere. Con un post chilometrico. "Il mio comportamento a scuola è sempre stato estremamente professionale e integerrimo", ha risposto al collega, sottolineando di non indossare mai abiti provocanti e di mantenere con tutti un atteggiamento distaccato. Madameweb poi difende a spada tratta il proprio operato di insegnante: "Noi docenti dobbiamo prima di tutto garantire una buona preparazione culturale nonché una crescita e maturazione dell'individuo. L'educazione e i valori devono essere trasmessi principalmente dai genitori o dai tutori dei ragazzi. Non possiamo sostituirci a una madre o a un padre e diventare per loro un modello da seguire".

E in un passaggio successivo rivendica la libertà delle proprie scelte nella sfera privata: "E' vero sono una professoressa, ma non è ciò che faccio nel privato che dovrebbe cambiare ciò che sono a scuola e viceversa. Io non pubblico le mie foto ovunque bensì in siti per adulti e vietati ai minori in cui consenzientemente s'incontrano e discutono persone che condividono i propri desideri e le proprie scelte sessuali". E, alla fine del post, in un estremo atto di coraggio, la "porno prof" svela la sua identità firmandosi con nome e cognome: Anna Ciriani. In arte Madameweb.

Roberto Calabrò

Nessun commento: